martedì 11 aprile 2017

venerdì 5 maggio 2017 ENJOY LAGO MAGGIORE PRIMAVERA 2017


ENJOY LAGO MAGGIORE 
VENERDI’ 5 MAGGIO 2017
La magia di Stresa e delle isole Borromee
Programma di massima
Ore 7.00 Partenza da Iseo via Paolo VI (I.I.S. Antonietti) 
ore 9.30 Imbarco a Stresa e partenza per l’isola Bella con i battelli privati.
La visita dura circa due ore, visiteremo il bellissimo Palazzo Borromeo e i giardini all’italiana.
ore 12.00 trasferimento all’isola Pescatori per  visita guidata e pranzo
ore 14.30 imbarco per isola Madre visita dei bellissimi giardini e del Palazzo
ore 17.00 partenza per Iseo
ISOLA BELLA
L'isola Bella è la più conosciuta della tre isole, il fastoso palazzo costruito per volere di Carlo III Borromeo fu concepito come un palazzo di rappresentanza della famiglia Borromeo.
La costruzione ebbe inizio nel 1630, l'origine del nome rappresenta un atto d'amore del conte Carlo: sposato con la nobile Isabella d'Adda dedicò a lei l'isola, denominandola Isabella. Solo più tardi, la denominazione si trasformò in Isola Bella.
Il palazzo è in perfetto stile barocco, così come i giardini, con la bellissima piramide tronca alta 37 metri. La particolarità di quest'isola è che è stata progettata come un grande vascello sull'acqua.
ISOLA MADRE
L'isola Madre, la più grande delle tre, al centro del Golfo Borromeo, gode di un clima mite. Fu trasformata in un magnifico giardino all'inglese da Giberto V e il figlio Vitaliano IX e così il giardino da utilitaristico, divenne un giardino di delizia.
Vennero introdotte diverse specie botaniche, tra cui le famose camelie, che qua sul lago sono le vere regine. Nel giardino razzolano in libertà pavoni e fagiani, il giardino è considerato uno dei più bei giardini d'Italia. Il Palazzo Borromeo conserva un'importante collezione di marionette.
ISOLA PESCATORI
Villaggio medioevale, dove un tempo tutta l'economia era basata sulla pesca. Graziosa è la chiesetta dedicata a San Vittore e le viuzze che si intersecano tra di loro. Puntando il naso all'insù si possono notare i tipici ballatoi delle case di lago, con le reti dei pescatori ancora appese come un tempo.
Da non perdere vecchia scuola elementare e la Madonnina che protegge i pescatori. 

Nessun commento:

Posta un commento